Movie Poster
It Was the Son

Watch It Was the Son Online Free

- 68/100 based on 1,019 votes

Palermo in the 1970s. The Ciraulos are modest scrap dealers whose uneventful lives are turned upside down the day their youngest daughter is accidentally killed by clumsy killers. Their ...... (Full plot summary below)

Watch It Was the Son Online Now [FREE]
Share this
0:00 / 1:30:48
Share this

Where Can I Watch It Was the Son Online?

Rent It Was the Son on DVD

Rent It Was the Son on Blu-ray

You Might Also Like:

Actors in It Was the Son:

Full Plot Details

Palermo in the 1970s. The Ciraulos are modest scrap dealers whose uneventful lives are turned upside down the day their youngest daughter is accidentally killed by clumsy killers. Their ...

Review & Comments

Leave your thoughts about It Was the Son.

Movie Reviews

User Review - 8/10 by Little BIl solito Servillo, praticamente stellare, in un film con una trama ed una sceneggiatura che non ti aspetti.
User Review - 8/10 by Carlo CLa prima, vera soddisfazione della nuova stagione cinematografica viene da questo piccolo (per durata) ma grande film acchiappato per la coda - le sette persone presenti in sala non ne garantiscono certo la sopravvivenza per le prossime settimane. Tratte da un romanzo di Roberto Alajmo, le sventure della famiglia Ciraulo - alla quale l'uccisione casuale della figlia in un agguato di mafia dà diritto a un risarcimento che frutterà una Mercedes e tanta disgrazia - sono narrate in flashback da Busu, sorta di cantastorie da ufficio postale: Ciprì, all'esordio come regista, dirige una commedia nera, amara e feroce (appena un po' meno feroce di 'Cinico TV', sarà forse per il colore al posto del bianco e nero) che coinvolge dall'inizio alla fine puntando il dito senza pietà contro l'avidità e la mancanza di valori dell'Italia contemporanea. In linea con il resto dell'opera dell'autore siciliano, l'estetica è anche etica: i suoi personaggi sono brutti fuori - programmaticamente antipatici e grotteschi - perché brutti dentro, come dimostra in maniera definitiva l'ultimo terzo di pellicola, disperato e disperante. L'ambiente fa il resto, una periferia di Palermo a inizio anni ottanta in cui a dominare è uno squallore a cui non si può sfuggire: sta lì a dimostrarlo uno dei momenti forse migliori del film, la gita al mare con raffineria sullo sfondo. Riprendendo la piccola spiaggia e i suoi occupanti, Ciprì inizia ad applicare il suo gusto per l'immagine quasi fissa e popolata di personaggi immobili; altrove ecco invece il campo lungo, con piccole figure che si muovono in maniera ripetitiva, come nel ritorno dal lavoro della linea maschile dei Ciraulo sullo sfondo dei casermoni di edilizia popolare. Risulta perciò meritatissimo il premio ottenuto a Venezia per la fotografia, curata dallo stesso regista: oltre agli aspetti elencati sopra, spiccano la capacità di alternare le tonalità calde e fredde oltre a un uso dell'inquadratura con tratti espressionisti che è una delle armi vincenti della pellicola. Di tutto questo si avvale un cast impegnato a disegnare personaggi sopra le righe senza però sovrarecitare: Toni Servillo rende il suo Nicola difficile da dimenticare grazie a una postura e a una camminata quasi da pupazzo, mentre attorno a lui si muovono figure fortemente caratterizzate, come il viscido vicino di casa dispensatore di consigli (sbagliati) o l'usuraio melomane dal sorriso da iena. Il figlio è, invece, interpretato da Fabrizio Falco che si è aggiudicato il premio Mastroianni unendo al problematico Pipino di 'Bella addormentata' l'imbelle primogenito di Nicola, Tancredi: vaso di coccio più ancora del padre, non avrà scampo quando, dopo tanti uomini più o meno pessimi, saranno le donne a prendere in mano la situazione con un cinismo che lascia senza parole -il monologo conclusivo di Aurora Quattrocchi è da manuale.

Browse Movie Genres

Other Links

It Was the Son